Sale e scende

Kazuo Shiraga 25 / 48 – Goshiki Sanmai (1976)

Sale e scende

come chicchi di sale in frantumi nell’acqua bollente

a un passo tra anima e corpo

tra mondo e mondo.

È un turbine cocente

che da un‘immagine a un’altra brucia

senza sosta

fino al silenzio.

Nessuno sa quanta è viva la morte.

Questo articolo è stato pubblicato in SediLive ed etichettato .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.