The Final Cut

Mi stringerai ancora più forte e mi bacerai con tutta l’anima, come se, così facendo, riversassi in me tutto quello che è racchiuso e celato in te, che si aprirà e si svelerà nel mio corpo, piano piano, finché tutto si scioglierà.
Sedicente

roger_and_the_eclipse_by_electricsorbet-d2qdi9u

Attraverso le lenti a occhio di pesce
di occhi bagnati di pianto
riesco a malapena a dar corpo a quel momento esatto.
E ben lontano da innalzarmi verso cieli azzurri e puri
cado a spirale in questo buco sottoterra
dove mi nascondo.

Se passate oltre il campo minato sulla strada
se scampate ai cani,
e se ingannate il freddo occhio elettronico,
e se ce la fate ad evitare il fucile nell’entrata,
usate la combinazione, aprite la cassaforte,
e se ci sarò vi dirò cosa c’è dietro il muro.

C’è un ragazzo che ha avuto una grossa allucinazione
facendo all’amore con ragazze sulle riviste.
Si chiede se dormite con la vostra nuova fede.
Qualcuno può amarlo,
o si tratta solo del sogno di un pazzo?

E se ti mostro il mio lato oscuro
mi stringerai ugualmente questa notte?
e se ti apro il mio cuore
e ti mostro il mio lato debole,
che cosa farai?
Venderai la storia alla Rolling Stone?
Porterai via i bambini e mi lascerai solo?
E sorriderai per rassicurarmi
mentre telefoni sottovoce?
Mi farai fare le valigie
o mi porterai a casa?

Pensavo di dover mettere a nudo i miei nudi sentimenti.
Pensavo di dover strappare il sipario.
Tenevo il coltello con mani tremanti
pronto a farlo ma poi ha suonato il telefono
e non ho mai avuto la forza di dare il colpo finale.

 

 

Annunci

Un fiocco di neve candida

425509_4677182859164_1061898238_n

Un fiocco di neve candida
sei per me,
fresco, lucente, soave,
meravigliosamente splendente.
Che tu sia vivo o morto,
esisti
e nulla cambia,
vederti, sentirti, parlarti
non muta
quello che tu sei per me:
un fiocco di neve candida.
Non importa quante lune,
quante nubi, quante stelle
ruotano su, nel cielo,
non importa,
quanto tempo
tu, rimani in me.
Posso saltare, aspettare,
sapere, posso
ridere o piangere,
vivere o morire,
niente pesa,
nulla vale
quanto quel fiocco
di neve candida
che sei, per me.
E io non soffro
se il giorno gira a notte,
se il tuo sorriso diventa pianto,
se oggi, un giorno d’ottobre
o un giorno a settembre
il sole sembra il paradiso
sul tuo viso.
Nulla vale, nulla importa
e tutto sale
dal cielo alla terra
tutto ruota,
intorno a me,
intorno a noi,
colori, sapori, rumori,
tutto è fresco, lucente, soave,
meravigliosamente splendente,
come un fiocco,
un fiocco di neve candida.

 

L’occhio della luna

Le porte sono due:
una per entrare,
l’altra per uscire.
(Sedicente)

image

A volte la luce nel suo sguardo si faceva affilata, come lo scintillio di una stella nel cielo di una notte d’inverno. Se per qualche ragione si chiudeva nel mutismo, poteva restare in silenzio per un tempo infinito, come una di quelle rocce sull’altro lato della luna. Il suo viso perdeva quasi ogni espressione, e si poteva pensare che anche il suo corpo avesse perso ogni calore.