Un approdo sicuro

Luanaa94 - Instagram

Luanaa94 – Instagram

 

Oggi, osservo quel sorriso che esce dal tuo sguardo e mi domando come mai.
Quello che so per certo è che non mi sono mai lasciata alle spalle ciò che ritengo di aver abbandonato ed è davvero straordinario il modo in cui gli anni che scorrono sembrano estinguersi, dileguarsi senza mai sparire del tutto. Ho scoperto così che il mio cuore è debole, è come una nuvola talmente piccola che non si vede neanche nel cielo infinito, ma passa e ripassa sempre sopra gli stessi tetti, la vecchia scuola, i primi baci, sulle parole dette e gli sguardi andati; così questa piccola nube, tra il sole e la terra, trascina con forza la sua piccola ombra. Che dire, è come guardare nel buio, come diceva Yeats, “se guardi nel buio a lungo, c’è sempre qualcosa”.
Ogni tanto, come adesso, penso che qualcosa in me non va o perlomeno penso che c’è qualcosa che non va anche solo per via del timore irrazionale che qualcosa in me non va.
Dove lavoro io c’è un albero, un unico e grande albero che vive tra capannoni e agglomerati industriali. Lui combatte ogni giorno, non il freddo, il vento, l’acqua, combatte per rimanere vivo lì, dove viviamo noi, stretti e soffocati in questo fumo, tra mille palazzi, dove non c’è più aria per respirare, dove non c’è più tempo per pensare, dove ogni cosa è ferma al fare, programmare, volere e avere e mai sperare o sognare. Ogni tanto, sull’albero, ci si posano gli uccelli, come fosse un approdo sicuro su cui stare, ma è solo un inganno, un inganno che in buona fede uccide.

 


Annunci

Il lato oscuro [di David Foster Wallace]

Tu urli e nessuno pare sentirti
E se il gruppo in cui sei inizia a suonare melodie differenti
Io ti vedrò sul lato oscuro della luna.

[Pink Floyd – Brain Damage]

Il lato oscuro della luna

Di vederti come una cosa, sono capaci di vederti come una cosa. Lo sai che vuol dire? È spaventoso, noi sappiamo quant’è spaventosa come idea, e che è sbagliato, e crediamo di sapere tutte queste cose sui diritti umani e la dignità umana e quant’è terribile privare qualcuno della propria umanità, di quella che noi chiamiamo umanità di qualcuno, ma metti che succede a te, allora sì che lo sai per davvero. Adesso non è più solo un’idea o una causa da reazioni stereotipate. Aspetta che succeda a te e allora sì che assapori il Lato Oscuro. Non l’idea di oscurità, l’autentico Lato Oscuro. E adesso ne conosci il potere. Il potere assoluto. Perché se sei davvero capace di vedere un altro soltanto come una cosa allora sei capace di fargli qualsiasi cosa, non si accettano più scommesse, umanità e dignità e diritti e correttezza…non si accettano più scommesse. Io dico…e se lei dicesse che è come un rapido costoso giretto su un versante della condizione umana di cui tutti parlano come se lo conoscessero ma in realtà manco se lo immaginano, non per davvero, a meno di non esserci passati. E se tutto si riducesse al fatto che la sua visione del mondo si è ampliata, se ti dicessi questo? Che ne diresti? E di se stessa, di come considerava se stessa. Che adesso capiva di poter essere considerata come una cosa. Ti rendi conto di quanto questo le cambierebbe…strapperebbe, di quanto questo strapperebbe via? Di se stessa, di te, di quella che pensavi fosse te stessa? Strapperebbe via tutto quanto. E poi che resterebbe?

Da Brevi interviste con uomini schifosi – DFW

 


Pink Floyd – Brain Damage

Primavera

Seidicente

Seidicente

Credimi, non conviene
ritardare al passo
come fosse una promessa
da mantenere,
il mio pudore così
diventa vano
debole
di fronte all’indugio
che trema
come la luna nell’acqua.

Questo dolore è troppo dolce
è un desiderio clandestino
che risale
dal cuore alle mani
che si illudono
di averti vicino
tanto da cercare
tutto quello che non c’è
in questo silenzio
che io amo.