Forse il cuore [di Salvatore Quasimodo]

Sprofonderà l’odore acre dei tigli
nella notte di pioggia. Sarà vano
il tempo della gioia, la sua furia,
…quel suo morso di fulmine che schianta.
Rimane appena aperta l’indolenza,
il ricordo d’un gesto, d’una sillaba,
ma come d’un volo lento d’uccelli
fra vapori di nebbia. E ancora attendi,
non so che cosa, mia sperduta: forse
un’ora che decida, che richiami
il principio o la fine: uguale sorte,
ormai. Qui nero il fumo degli incendi
secca ancora la gola. Se lo puoi,
dimentica quel sapore di zolfo
e la paura. Le parole ci stancano,
risalgono da un’acqua lapidata;
forse il cuore ci resta, forse il cuore…


Contatore per sito
Annunci

Legame

Come il ritmo che scandisce il tempo
il tuo cuore batte nel mio cuore
e dunque – voglio legarti
e poi amarti.


Contatore per sito

Lo so da sempre

The Answer is No – Kay Sage

Lo so da sempre.
In questo cielo senza sole
in tutto il mondo l’orizzonte è più vicino,
vaga oltre indefiniti confini
tra bianche nuvole e cocenti stelle.

Un’altra vita si è affiancata alla mia.
Sono esistenze distinte,
due porte, entrambe senza parole
vuote, inermi
assenti nel vedere e sentire.

Ohh quanto vorrei credere
con gli occhi e il cuore di un bambino
così da non sapere
che l’oscurità del destino
scorre via solo dal sangue.

Eppure oggi, l’eterna vita
muore lì, tra l’acqua e l’aria
in un tempo prematuro
dove prima c’era l’inferno
poi c’è il paradiso.



Contatore per sito