Prima ancora che inizi

Friedensreich Hundertwasser – 626 The Way to You

***

Prima ancora che inizi
siamo prossimi alla fine
alla ricerca di miserabili piaceri
in un tempo colmo di nebbia
affoghiamo in un calice di tristezza
senza sapere quando
se non a maggio forse a settembre.

No grazie, prediligo il vuoto
in somma solitudine
scelgo di non cibarmi
e chiudere gli occhi
magari forse per sempre.

Curvi al vento
accompagniamo la direzione delle canne
rincorriamo la luna sui canali
e sul mio viso scorgo
nuovi solchi chiari verso un fuoco
che senza un senso
arde contro deliranti scintille.

Non hai capito,
questo pane non si spezza
e per favore non tornare
sotto la terra non c’è più fuoco
ma solo sangue dentro al sale.


Neil Young – Out on the Weekend

Contatore per sito

Etna

Joseph Wright – A View of Mount Etna and A Nearby Town (1775)

***

Sulle rovine del sole
in un luogo misterioso
sale dal suolo
il respiro del mondo
è un vapore naturale
che ha il sapore del mare
dagli antri ammuffiti
di un’antica umidità
che non concede riparo
senonché alla deriva del monte
per vedere, capire
e poi sparire.

***

 

Contatore per sito

Eclissi

Hiroshige – Wind Blown Grass Across the Moon

Non torno indietro
non ho più il passo sicuro
ho superato il senso compiuto
bisbigliando sciocchezze
al soffio del vento,
vado avanti per galanteria
lasciando spazio all’oblio
e ritirando la mia memoria,
a stento osservo questa luna mozzata
divorata dalla fame ancestrale
dell’universo
che pena mi fa, diversi tra terra e cielo
nel suo giardino segreto
ad un solo un respiro
lontano da me.

Contatore per sito