Tu dove sei? [di Mario Luzi]

Panayiotis Tetsis – Sifnos

 

I pontili deserti scavalcano le ondate,
anche il lupo di mare si fa cupo.
Che fai? Aggiungo olio alla lucerna,
tengo desta la stanza in cui mi trovo
all’oscuro di te e dei tuoi cari.

La brigata dispersa si raccoglie,
si conta dopo queste mareggiate.
Tu dove sei? Ti spero in qualche porto…
L’uomo del faro esce con la barca,
scruta, perlustra, va verso l’aperto.

Il tempo e il mare hanno di queste pause.

 


Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Dialoghi ed etichettato .

14 commenti su “Tu dove sei? [di Mario Luzi]

  1. sherazade ha detto:

    Sai che ho conosciuto personalmente il grande maestro Mario Luzi perché era molto amico di Pietro Ingrao mio capo e mentore?
    Sheradimenticata!

    Piace a 1 persona

    • Seidicente ha detto:

      Sei stata molto fortunata 😉

      Mi piace

    • Nico ha detto:

      Ciao Sherazade, toglimi una curiosità, sei ancora in Parlamento con il PD di Renzi?

      Mi piace

      • sherazade ha detto:

        Caro Nico non sono mai stata nel Pd di Renzi sono entrata con il PC seguendo a distanza di un anno il feretro di Berlinguer ma lavorando per oltre 10 anni con Pietro Ingrao al centro riforma stato.

        Quando dopo la Bolognina a distanza di quasi due anni Ingrao decise che non era possibile rimanere nel nuovo pds di Occhetto e passo a Rifondazione comunista io rimasi nel partito nel Corrent one con la guida di Giovanni Berlinguer con il quale ora ho lavorato per i successivi 10 anni di cui gli ultimi quattro al Parlamento europeo.
        Non vado in giro a raccontare i cosiddetti fatti miei ma l’idea di potere fare parte di un avanzo di partito che ho misconosciuto e di un individuo senza arte né parte se non l’arroganza di chi è ignorante come Matteo Renzi rende imperativo che io ne prenda le distanze.
        Ho esaurito oltre ogni misura la tua domanda ma mi sentivo di doverlo fare adesso trai tu le conclusioni.

        Sherabientot

        Piace a 2 people

        • Nico ha detto:

          La mia non era una domanda polemica, era solo per capire l’evoluzione dell’elettorato PD che tre anni fa mise il partito in mano a un…omissis…. rieleggendolo di nuovo come segretario pochi giorni or sono, tutto questo dopo aver visto quel poco che ha fatto per tanti e quel tanto che ha fatto per pochi, compreso suo padre.
          È da moltissimo tempo che mi chiedo come sia possibile per un partito, emblema di quella sinistra espressione della classe operaia, finire in mano a persone che nulla sanno della cultura di sinistra.
          Comunque hai ragione, dopo Enrico il Nulla!!
          Grazie per esserti espressa con dovizia di particolari, a presto. 🙂
          Grazie per l’ospitalità Giuliana. 🙂

          Mi piace

  2. Seidicente ha detto:

    Preferirei che in questo blog si parli solo di poesia, racconti, libri, musica…e non di politica.
    Grazie.

    Piace a 1 persona

  3. Come parole di polvere ha detto:

    Molto lieta di averti nella mia casetta virtuale….ti conoscero’ nel tempo. Paola

    Mi piace

  4. Come parole di polvere ha detto:

    Sono una scrittrice e una sorta di visionaria che adora leggere ascoltare musica e bloggare la mia vita in emozioni.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.