14 commenti su “Essente [di Martin Heidegger]

  1. Essente inteso come Ente, quindi ciò che è.
    Allo stesso modo Ente inteso come Pensiero che secondo Heidegger costituisce il peso più grande da sopportare che viene cristallizzato nella visione dell’attimo che fissa il flusso perenne del divenire.
    Mi piace questa tua svolta filosofica… 😉

    Liked by 1 persona

  2. Filosofia era la materia che scelsi per il mio orale alla maturità classica del 1969; Heidegger fu l’argomento di una mezzora memorabile, esplosiva con il menbro esterno di commissione che evidentemente odiava il filosofo tedesco. “Il modo di essere della verità e la presupposizione della verità” diventò il campo di scontro: ricordo bene…
    Nel cielo stanno cominciando a passare con imbarazzante frequenza meteoriti come frammenti di vite in comune. Io adesso mi sento smarrito.
    Nella seconda di copertina del testo di Pirandello UNO NESSUNO E CENTOMILA scrissi 39 anni fa: “Noi presupponiamo la verità non come qualcosa che stia “al di fuori” e “al di sopra” di noi e a cui noi ci rapporteremmo come ci rapportiamo ad altri “valori”. Non siamo noi a presupporre la “verità”, ma essa è ciò che rende ontologicamente possibile che noi possiamo esser siffatti da “presupporre” qualcosa. E’ la verità che rende possibile qualcosa come il presupporre.” M.HEIDEGGER-ESSERE E TEMPO
    Il libro si trova nella biblioteca di casa a Palermo, lo custodisce mia madre.

    Liked by 2 people

  3. Perdonami se puoi Seidicente ma certe cose proprio non le digerisco. Elimina questo commento se lo ritieni necessario.
    @ SMADONNO – L’incipit del tuo blog recita ” Se non son culi sono cazzi”. Che tipo di esitenzialismo è? Ognuno si presenta come può. Capisco.

    Mi piace

    • @Enzo
      Evidentemente la scelta del nick “smadonno ” dovrebbe aver sottoposto l’amico Blogger ad una seria riflessione sul Nulla, vista la preferenza per Sartre e l’ostilità verso Heiddeger.
      In filosofia di solito di studiano i Pensieri espressi da filosofi talentuosi, perché’ a mio avviso ciò che merita attenzione è quello che si dice e non le simpatie espresse dalla persona meritevole di approfondimento.
      Amo Sartre ma amo anche il pensiero Heiddegeriano e quello di Hegel, più visioni di uno stesso concetto, in questo caso il Tempo, riescono a darci maggior spinta riflessiva sul nostro esistere.
      Buona giornata ad ambe….

      Liked by 4 people

      • @Nico
        Da ex insegnante (quale io sono) condivido pienamente il tuo pensiero Nico e aggiungo, anzi spero sempre che il pensiero di un autore, sia esso un filosofo o un poeta, venga studiato e/o letto per quello che è, sdradicandolo per quanto è possibile dall’ideologia personale, perchè altrimenti non avremmo potuto conoscere e/o apprezzare tantissimi autori che, vuoi o non vuoi, sono anche il nostro fondamento culturale. Da qui a “bruciare i libri” credo passi poco (e poi sarebbero tutti lì a difendere le parole) e credo anche che oggi come oggi si faccia sempre più confusione tra quel che è l’Essere e quel che è il Voler Essere, anzi credo che il concetto si stia sempre più amalgamando, per cui il mio post e il seguito dei commenti 😉
        Grazie Nico, grazie sempre :*

        P.S. Si dimenticano sempre che “La pioggia nel pineto” l’ha scritta D’Annunzio 😉

        Liked by 4 people

    • @Enzo
      Buongiorno! Io non elimino nulla e sono contenta che ciò che viene scritto o ricordato qui sia spunto di discussione, altrimenti avrei moderato i messaggi e invece credo fortemente, magari per formazione, che sia giusto ribattere e commentare liberamente su ciò che viene pubblicato. Lo scrittore, per lo meno per chi ha ancora una coscienza, non può vivere senza contraddittorio, altrimenti ogni suo pensiero sarebbe sterile e fine a se stesso. Io non sono V sv Vendetta o per lo meno non mi ci sento proprio 😉
      Ti ringrazio quindi per i tuoi interventi e ti saluto 🙂

      Liked by 4 people

  4. @ Nico- avrei voluto risponderti sul tuo blog direttamente ma se ci provo compare una strana scritta, questa : “Ci si sta autenticando sul sito “gmail.com” con nome utente “nico%2Eninive” ma il sito non richiede autenticazione. Potrebbe trattarsi di un tentativo di truffa.”
    Quindi resto qui da Seidicente e concordo col tuo atteggiamento mentale sull’analisi del talento filosofico ma si parla di talento! Smadonno ( anche sul nick ci sarebbe da dire) scrive qualcosa di diverso ( leggi il suo commento) scrive che Seidicente è ammiratrice di un nazista! Qualcuno dovrà pur dire stop a questo modo becero di usare la blogosfera, ci dovrà pur essere qualcuno che esprime nettamente la sua avversità. Qualcuno che dica NO, non è questo il modo di interloquire su argomenti di questo tipo: altrimenti dovremmo dare ragione alla buonanima di Eco secondo il quale la rete ha dato la possibilità di scrivere ad un mare di cafoni e imbecilli.

    @ Seidicente- ammiro la tua scelta a parer mio coraggiosa. Io la penso diversamente e ormai modero tutto perchè la fauna che circola in rete non merita altro. Nessuna interlocuzione…lo scrittore( ?!) quale scrittore scusa? Le mie radici culturali conoscono benissimo il presenzialismo dannunziano, l’epopea di Fiume, la vicinanza al fascismo…ma conoscono benissimo anche l’autore della “pioggia nel pineto”. Mi chiedo cosa ne sappia lo smadonnatore. Ciao e scusa ancora.

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...