9 commenti su “Questo è un addio!

  1. Non ci sarebbe bisogno di invertire le cifre, basterebbe toglierne a quelli che investono in armi. Solo che bisognerebbe farlo a livello globale. Purtroppo quella che viene definita pace è solo una tregua tra due guerre.

    É nobile interessarsi di una persona. Il tuo racconto però fa capire due cose (senza darti alcuna colpa):
    1) è meglio interessarsene da vivi, prima che succeda qualcosa;
    2) i sorrisi, come le chiacchiere, non riempiono lo stomaco (non so se tu gli davi dei soldi ogni tanto), magari, però, parlare può servire, facendo qualche regalino ogni tanto. 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Splendido post. La storia del clochard è perfetta nella sua dinamica. Triste? No: simmetrica. Dopotutto anche i non barboni si trasferiscono per lavoro.

    Bello anche il commento iniziale, con il confronto tra il budget dell’esercito USA e quello dei caschi blu. Ed è ancora un confronto incompleto, perché le “forze di pace”, dopotutto, non esistono. Sono semplicemente un altro esercito di occupazione, anche se meno agitato dei marines. (Per altri ossimori del genere: http://afterfindus.com/2011/02/18/missioni-di-che/).

    Sono pronto a scommettere che il budget di Amnesty International, Emergency o Medici Senza Frontiere sia molto, molto più basso… 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...