Sistema elettronico anti intrusione

Portishead - The Rip

Portishead – The Rip

Al mio coinquilino, con amore

Ti spiego!

Ecco cosa è accaduto!
L’inverno sembra essere approdato. Vento e pioggia, accompagnati da un fragore di foglie gracchianti, si accaniscono oramai da giorni sulla mia umile dimora (luogo in cui vivo).
Utilizzando quindi un sopravanzo di saggezza e buonsenso, ho ritenuto opportuno posizionare la macchina in un luogo protetto (il garage). Il mio discernimento assennato, per indole, mi ha consigliato!
Umilmente poi, anche amici e parenti di qualsiasi genere e sorta già, nei giorni trascorsi, mi giudicavano in malo modo, considerando le mie gesta trasgressive e folli. Come se il mio essere eversiva riguardasse una crociata senza senno e senza lode!!! Niente di più errato! Ma questa è un’altra storia, bella sì, ma è pur sempre un’altra storia!
Semplicemente, prendendo spunto da un mio eroe prediletto, che mi ha sempre guidato ed accompagnato per mano in tutti i luoghi scolastici da me solitamente frequentati (per intenderci, quello con il mantello rosso, la tutina blu e un bersaglio stampato sul petto “colpitemi qui”), ho aperto le porte del garage con la cura e la delicatezza tipiche di uno scassinatore di caveau.
Eh si!?! Certe volte però il destino, gli dei, la vita stessa osano venirti contro! Ma se ho peccato (giuro) l’ho fatto con umiltà!
Aprendo le porte, uno schioppo improvviso stordii tutte le belve del luogo a me circostante e guadagnò anche la mia attenzione. Cosa poteva essere accaduto? Mi guardai intorno alla ricerca di una risposta alla mia domanda precedente. Per farla breve e non divagare, evitai tutte le altre domande.
In terra vidi un oggetto metallico del colore più brutto del mondo (il grigio). Lo presi in mano. Aveva un certo peso e sembrava fornito di una notevole forza di gravità interiore.
Chissà perché poi, quando non conosciamo la provenienza di un oggetto abbiamo sempre questa tendenza a guardare verso l’alto, come se il cielo e le stelle fossero un grande mercato cinese (o turco) in cui si svolgono pregevoli trattative di natura finanziaria tra commercianti stizziti che ripudiano, lanciandoci contro, oggetti la cui natura risulta a noi insignificante e priva di senso.
Guardai verso l’alto quindi e notai che sulla parte superiore di una delle porte era rimasta una macchia la cui forma (per fortuna) era perfettamente coincidente con l’oggetto che tenevo in mano.
Grazie Dio, perché sei buono, dolce e misericordioso e anche se ho peccato tu sei lì sempre pronto ad aiutarmi e a fornirmi il tuo sostegno. Sei lì! Sei li?
Grazie anche a mamma e papà (ai miei genitori) che, con sudore e pazienza, hanno sempre sostenuto i miei studi e le mie speranze di crescere forte ed intelligente. Più per me che per mia sorella. Grazie!
Grazie a Dio quindi e a mamma e papà, ho percepito che l’oggetto che avevo tra le mani, in una vita passata (non quella con cavalieri o principesse) era sicuramente attaccato alla porta, posizionato sulla macchia. Con intelligenza, ho intuito anche che l’oggetto ferroso doveva avere un qualche rapporto con un filo elettrico che lì vicino sostava.
Ho sempre pensato che Spock (protagonista di una famigerata serie televisiva del movimento cinematografico neo-realistico americano), come fosse un arrotino, si aggirasse per le vie del mondo per fornire soccorso alle menti semplici come la mia. Con vigore ed energia mi infilò quindi tre dita dentro la testa (per il mio bene) e, un’immagine nitida mi apparve subito in mente: il sistema elettronico anti intrusione!
Come un allenatore di pallone (si diceva così fino a pochi anni fa) organizzai uno schema mentale: oggetto ferroso, porta ferrosa, filo elettrico, sistema elettronico. Chissà perché, chissà poi per quale insensato e irragionevole motivo, dopo aver eseguito questo notevole sforzo fisico e mentale, dopo aver radunato lì tutte le più grandi menti e forze della natura, realizzai semplicemente che la cosa non aveva nessuna importanza ed era assolutamente priva di significato.
Uscii dal garage ed andai a dare da mangiare al pesce.

 

Annunci